In Kenya...

"Un fiore, al pari umano, è composto per due terzi di acqua. La quantità d'acqua che un tipico esportatore di fiori spedisce ogni anno in Europa equivale ai bisogni annuali di una città di ventimila persone.
Nei periodi di siccità, i produttori di fiori che devono rispettare determinate quote ficcano dei sifoni nel lago Naivasha, un paradiso naturale circondato di papiro per ippopotami e uccelli d'acqua dolce, subito a valle delle Aberdare. Insieme all'acqua, risucchiano intere generazioni di uova di pesci. Che poi diffonderanno zaffate dei prodotti chimici che mantengono le rose in fiore per tutto il percorso fino a Parigi."

Alan Weisman - Il mondo senza di noi - Giulio Einaudi editore - Ed. 2008
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...