i due mondi

"Le difese prima dislocate solo sulle creste e sui versanti scesero presso gli stradoni. Reticolati, posti di blocco, apprestamenti difensivifurono eretti in modo da segnare ufficilamente il distacco fra due mondi. Dalle postazioni ove le mitragliatrici eran piazzate a difesa dell'imbocco della valle, si scorgeva la pianura.
Quella era la repubblica sociale di Mussolini dove centinaia e migliaia di cittadini venivano imprigionati, torturati e uccisi, dove la stampa fascista parlava di rinascita e di onore.
Alle spalle invece, in quella stretta striscia di terra che le montagne dividevano, il piccolo mondo dei partigiani, il primo territorio veramente libero d'Italia, liberato ed occupato da soli italiani."



Giorgio Bocca - Partigiani della montagna - Feltrinelli - V ed.gen. 2012
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...